Come pulire l’oro

Si sa i nostri gioeilli in oro hanno bisogno di cura perchè col passare del tempo perdono lucentezza e in alcuni casi si assiste anche alla comparsa di macchie e alla successiva ossidazione.

Piuttosto che usare metodi chimici che comportano l’usura del gioiello in oro ti consiglio vari metodi naturali e davvero semplici per pulire l’oro che ti permetteranno di conservare meglio i tuoi oggetti preziosi.

Come pulire l’oro giallo

Nel caso in cui i tuoi gioeilli (collane, bracciali, orecchini, anelli) siano in oro giallo ti basterà procurarti:

  • 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio
  • batuffoli di cotone (ovatta)
  • spazzolino con setole morbide

Inizia mescolando il sapone di Marsiglia e il cucchiaino di bicarbonato di sodio dentro un piccolo recipiente e, con l’aiuto di un batuffolo imbevuto o con lo spazzolino strofina bene i tuoi gioielli d’oro.
Attenzione: i gioielli devono essere senza pietre preziose, corallo o perle perché questo sistema di pulizia può danneggiarli
Successivamente bisogna sciacquare i gioielli per bene sotto l’acqua tiepida ed asciugarli con un panno morbido.
Un altro metodo per pulire l’oro (parliamo sempre di oggetti che non hanno pietre preziose) è quello della saponatura: consiste nel mettere i gioielli in oro in un pentolino con dell’acqua che dovrà essere portata a bollore a fuoco lento. Una volta fatto ciò bisogna aggiungere qualche goccia di sapone per piatti e spegnere il fuoco.
Lasciare raffreddare per circa un quarto d’ora, poi strofinare con uno spazzolino con setole morbide; sciacquare bene ed asciugare con un panno morbido.

Pulire gioielli decorati con pietre preziose

Per quanto riguarda i gioielli decorati con pietre preziose, invece la procedura è leggermente diversa. In questo caso ti occorrerà:

  • dentrifricio a pasta bianca
  • spazzolino con setole morbide
  • panno in microfibra

Si inizia applicando un po’ di dentifricio su tutta la superficie del gioiello e, con lo spazzolino, bisogna strofinare molto delicatamente. Dopo aver lasciato asciugare il dentifricio per qualche minuto, bisogna eliminarlo strofinando bene con un panno in microfibra.
Sciacquare bene in acqua tiepida, eliminando ogni traccia di dentifricio, aiutandoti con lo spazzolino e asciugare bene il gioiello
Inoltre i gioielli in oro e pietre preziose possono essere puliti immergendoli in alcool per 2 o 3 minuti; l’alcool eliminerà i batteri e ravviverà il colore originale. Sciacquare con acqua tiepida ed asciugare poi bene con un panno morbido.

Come pulire gioielli in oro bianco

Per la pulizia dei gioielli in oro bianco, che è una lega che mescola l’oro con altri metalli nobili come il platino, l’argento o il palladio, occorrerà:

  • Acqua calda a 40°
  • detersivo per piatti
  • spazzolino con setole morbide

Il processo inzia con il mettere in ammollo i gioielli in oro bianco per 15-20 minuti. Al termine del tempo bisogna strofinare delicatamente i gioeilli con lo spazzolino, sciacquarli per bene ed asciugarli con un panno morbido.
Non usare mai sull’oro bianco aceto, alcool (perché sono corrosivi e lo renderebbero opaco) e sapone per bucato, perchè lascerebbe sopra una patina grassa.
Ovviamente c’è da ricordare che dopo qualche anno l’oro bianco deve essere portato dal gioiellere per essere rodiato nuovamente.

Come pulire le monete in oro

Tutte le azioni di pulizia dell´oro che abbiamo visto sino ad ora valgono per tutte le tipologie di oggetti in oro: gioielli,  soprammobili, cornici.

Ma questi non valgono quando parliamo di monete d’oro. Innanzitutto è consigliabile pulire le monete d’oro solo quando si tratta di monete nuove, cioè coniate recentemente. Tenere pulite queste monete non dovrebbe essere un problema se le terrai custodite nella loro custodia e se non hai più la custodia ti basterà acquistare le bustine in plastica trasparente appositamente realizzate per le monete per custodirle al meglio. La polvere e lo sporco non andranno così ad intaccare in alcun modo la loro bellezza e l´unica cosa che dovrai fare allora di tanto in tanto è passare un panno morbido.

Se, invece le monete d’oro sono state lasciate per un po´ di tempo fuori dalla loro custodia e sono troppo sporche il consiglio è di non utilizzare prodotti di alcuna tipologia bensì di affidarti solo ed esclusivamente ad un po´ di sapone neutro in acqua tiepida. In questo caso però il consiglio più valido è quello di non rischiare con fai da te ed affidarsi alle mani esperte di un professionista del settore. Per quanto riguarda invece le monete d’oro antiche è sconsigliabile del tutto di pulirle. A quanto pare infatti i collezionisti e gli estimatori di numismatica preferiscono poter vedere i segni che il tempo ha lasciato sulle monete. Molti collezionisti affermano addirittura che è proprio questo il bello delle monete antiche e che a loro avviso le monete pulite e lucidate perdono tutto il loro valore. Fa attenzione a questi accorgimenti se desideri che le tue monete in oro siano un investimento davvero eccellente e se desideri poterle rivendere un giorno per ottenere un guadagno economico di tutto rispetto.

Questi semplici e utili metodi vogliono esserti d’aiuto nel conservare i tuoi oggetti ma in caso  di dubbi e incertezze, la migliore soluzione è sempre rivolgersi al proprio gioielliere di fiducia o comunque ad un professionista del settore che saprà certamente come lucidare il tuo oggetto.

Una cosa è certa: gli oggetti in oro sono un vero e proprio patrimonio di cui prenderci cura, un investimento che con il passare del tempo non perde mai valore se tenuto bene. A volte rappresenta un’eredità che ti è stata tramandata e che volendo potresti a vostra volta lasciare al futuro.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *